3' di lettura

Leadership

Cos’è la leadership? Come essa influenza le persone e quanti tipi di leadership esistono?

Leadership - Episodio 6 "Psicologia Sociale"

Tipologie di leadership

I leader sono presenti ovunque: nei luoghi di lavoro, nei partiti politici e nelle associazioni. Queste persone hanno la capacità di guidare gli altri influenzando i loro comportamenti per raggiungere dei particolari obiettivi.

Per capirci meglio possiamo identificare due categorie di leadership:

La prima è quella dei leader orientati al compito. Essi hanno la capacità di guidare il gruppo nell’organizzazione delle attività per raggiungere degli obiettivi o risolvere problemi;

La seconda è quella dei leader socio-emozionali, i quali si pongono maggiormente nella posizione di mediazione, forniscono supporto ai membri del gruppo sia per migliorare il clima sia per dare una mano nei loro compiti.

Caratteristiche e differenze

Tutti i leader hanno delle caratteristiche comuni, che sono quelle per le quali vengono scelti come guida:

I leader sono persone tenaci, temerari e originali, sono persone carismatiche che riescono in qualche modo ad influenzare gli altri.

Andiamo nel dettaglio per capire cosa differenzia le due tipologie di leader.

Quelli orientati al compito sono sostanzialmente quelli che danno ordini, adottando uno stile direttivo.

Molto spesso capita che questi leader assumono uno stile autoritario, sono distaccati dal gruppo e si preoccupano di controllare i membri. Mi verrebbe da dire che considerano le persone più come esecutori che come uomini.

I leader socio-emozionali adottano uno stile più democratico, si preoccupano dello stato d’animo dei membri e li coinvolgono nelle scelte e nella condivisione di responsabilità.

leadership

Effetti della leadership

Si è visto che con questo stile le persone si sono sentite più motivate perché hanno avuto la possibilità di controllare il processo che li ha portati alla realizzazione degli obiettivi. 

Inoltre si tendono ad accettare maggiormente una decisione se hanno avuto l’opportunità di dire la propria nel processo di decision making.

In ogni caso, azioni di qualità elevata dipendono anche dallo scambio relazionale tra leader e gregari: fiducia e impegno reciproco sono la base.

I leader riescono a motivare i collaboratori facendogli interiorizzare gli obiettivi, riescono a farli sentire parte essenziale del progetto. Li rendono autonomi e li ricompensano.

Ottime relazioni non solo favoriscono il benessere e la prestazione, ma migliorano il legame con il gruppo, nel quale prevalgono valori come lealtà, inclusione e gratitudine.

Leader nati

Esistono leader in grado di trasformare il gruppo, che riescono a migliorare le competenze dei singoli membri.

Riescono a motivare trasmettendo la loro visione e i loro valori e con il loro carisma riescono a farli interiorizzare.

Pensiamo a figure come Gandhi, Nelson Mandela o Martin Luther King. Essi hanno fatto in modo che i loro seguaci credessero che nulla sarebbe stato impossibile se tutti avessero lavorato per il bene comune. Queste persone sono riuscite a cambiare intere società.